Torna Su / Back to top Torna Su / Back to top

Goditi l’Italia in bicicletta con i treni Intercity

Sei amante della due ruote e dei viaggi sostenibili, a contatto con la natura? Approfitta, il servizio di trasporto biciclette è gratuito fino al 30 giugno.
Ti proponiamo alcuni itinerari cicloturistici tra i più affascinanti d’Italia, dedicati a tutti gli appassionati delle biciclette, dalle famiglie ai gruppi di cicloamatori.

Sali a bordo e scopri tutte le offerte e le soluzioni treno + bici dedicate a chi non può fare a meno di una vacanza insieme alla sua bicicletta.

Per noi il percorso conta!

Ciclovia Adriatica: in bici da Trieste fino al Sud!

Il percorso cicloturistico che costeggia il Mar Adriatico è sicuramente uno dei più affascinanti della nostra Penisola, attraversa ben 7 regioni italiane ed è lungo 1300km da Trieste fino a Santa Maria di Leuca, il punto più meridionale della Puglia.
Durante il percorso, scoprirai una serie di paesaggi diversi: dalla collina, alla famosa pianura padana, costeggiando i più importanti fiumi come Po, Piave e Adige fino alle bellezze dei borghi dell’Adriatico.

Da Trieste fino in Veneto, proseguendo per la costa di Ferrara e raggiungi la terra del ciclista per eccellenza, il Pirata Marco Pantani, a Cesenatico nell’Emilia-Romagna.
Si entra poi nelle Marche, con tappe come quella che da Pesaro ti porta fino a Porto San Giorgio, con paesaggi tutti diversi tra loro ma dotati di ciclabili di ultima realizzazione, fino ad arrivare alla costa dei trabocchi in Abruzzo, un tratto ciclabile avventuroso e selvaggio.
Continuando lungo la costa si passa in Molise dove apprezzare il borgo storico di Termoli fino in Puglia, ultima regione della ciclovia adriatica.

Qui, si può terminare il percorso in due modi: il primo è il giro costiero del Gargano, oppure, in alternativa, attraversando la catena di città come Barletta, Bari, Brindisi fino a Lecce; pedalando verso la via litoranea si arriva a Santa Maria di Leuca.

Ciclovia dei fiori del Ponente Ligure e Mare e Monti

La meravigliosa ciclo-pedonale dei Fiori del Ponente Ligure nasce sul tracciato costiero della vecchia ferrovia tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare, attraversa paesi e città, come ad esempio Ventimiglia, Sanremo e Imperia, transitando sulla vecchia linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, dismessa nel 2001, bonificata e trasformata nell'attuale pista ciclabile lunga 24 chilometri totali. Il percorso costeggia il caratteristico litorale mediterraneo, con tratti davvero incantevoli, rendendo il percorso uno spettacolo unico e suggestivo. Dalla pista, la cui sede è spesso a ridosso del mare, è possibile accedere facilmente a spiagge e scogliere. 

La Pista Ciclabile Maremonti è un percorso in provincia di La Spezia, che corre sul mare per 6 Km e collega le località di Levanto, Bonassola e Framura, sfruttando sempre un vecchio tracciato ferroviario dismesso. Una stupenda pista ciclabile alle porte delle Cinque Terre per gli amanti della bici e del mare e adatta anche per famiglie con bambini. È un itinerario da percorrere lentamente per assaporare i profumi delle pinete e ascoltare il suono del mare cristallino. Attraversa diverse gallerie, e alterna viste mozzafiato a tratti che si addentrano letteralmente nel ventre della montagna. ragione per cui porta il nome di Maremonti. 

Dalla Toscana all’Umbria: alla scoperta del cicloturismo

Lasciati trasportare alla scoperta di diversi itinerari di viaggio per pedalare dalle colline del Chianti nella regione della Toscana fino all’Umbria, il cuore verde dell’Italia.

  • Percorso Permanente dell’Eroica: sono circa 210km divisi in 6 tappe, dalle strade bianche del Chianti e della Val D’Orcia passando per Montalcino fino a Siena, lasciandosi travolgere tra arte, storia e natura.
  • Ciclovia del Trasimeno: Partendo da Perugia si può proseguire costeggiando uno dei lati del lago Trasimeno, totale sono circa 60km pianeggianti, fino ad arrivare ai laghi toscani di Chiusi e Montepulciano al confine con l’Umbria.
  • Ciclovia Spoleto-Assisi: considerata la via verde più bella d’Italia, sono 52km di pista ciclabile immersi nella natura; un viaggio cicloturistico da scoprire tra città d’arte e borghi storici. Inoltre, durante il percorso ci sono alcuni punti di sosta, dove è presente un qr code che scansionato permette l’accesso alla mappa della ciclovia.

Sicilia in Bici: pedalare nell’isola più grande del Mediterraneo

Un viaggio in bicicletta tra sapori, cultura e tradizione. Pedalare su strade secondarie lungo le più belle spiagge della Sicilia non ha prezzo: panorami suggestivi ti accompagnano alla scoperta di alcune tra le più importanti ciclovie dell’isola.

Ti proponiamo due itinerari alternativi: la costa settentrionale, da Messina fino a Palermo, passando per Milazzo (64km circa), dove puoi ammirare le scogliere a picco sul mare. Proseguendo si arriva a Capo d’Orlando (65km circa), dove godersi le romantiche calette del mare color smeraldo, per poi continuare verso Cefalù, la perla della Sicilia, e proseguire fino a Palermo, per scoprire i luoghi più antichi e affascinanti della Sicilia.

Per quanto riguarda la Costa Orientale, si parte da Siracusa fino a Catania, costeggiando il famoso isolotto di Ortigia, fino ad arrivare a Taormina, il borgo più famoso della Sicilia per la tipicità dei suoi vicoli, le rovine del suo teatro e la vista mozzafiato della costa con panorami incantevoli del luogo. Il percorso prosegue con la salita di Acireale e la discesa nella riserva naturale della Timpa, immergendosi in un viaggio avventuroso ricco di panorami suggestivi, e di profumi unici.

La Calabria in bicicletta: la ciclovia dei parchi

La ciclovia dei parchi in Calabria (540km) ha vinto il primo posto della sesta edizione degli Oscar del Cicloturismo; è un percorso suggestivo che attraversa i principali parchi della regione calabra, partendo da Borgo Laino fino a raggiungere Reggio Calabria.

La ciclovia racchiude i 4 parchi naturali, dai parchi dell’Aspromonte a quelli della Sila, dal Pollino arrivando al Parco Regionale delle Serre.

Emozioni assicurate fra le due diverse prospettive del mar Jonio e del Tirreno: pedalando tra strade, piste e sentieri si susseguono paesaggi sempre più particolari. Inoltre, puoi attraversare luoghi ricchi di storia e di religione di particolare interesse per i fedeli come, ad esempio, la Madonna del Pollino di San Severino lucano o la chiesa di San Giovanni Battista di Acquaformosa.

È possibile sostare in una delle strutture presenti lungo la ciclovia o in campeggi attrezzati nei meravigliosi boschi e aree verdi della zona.

Le principali stazioni distano circa 40km dalla ciclovia per un viaggio integrato e sostenibile.

 

Cosa Aspetti? Sali a bordo dell’Intercity con la tua bici per il tuo viaggio sostenibile!