Twitter Facebook Linkedin

Indennità per ritardo del treno

  • Indennità per ritardo superiore ai 59 minuti per tutti i treni nazionali

    In caso di ritardo in arrivo superiore ai 59 minuti Trenitalia ti corrisponde un’indennità pari al:

    • 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti;
    • 50% del prezzo del biglietto per un ritardo di almeno 120 minuti;


    L’indennità sarà corrisposta a tua scelta:

    • con un bonus per acquistare entro 12 mesi un nuovo biglietto;
    • in contanti per pagamenti effettuati in contanti;
    • mediante il riaccredito per pagamenti effettuati con carta di credito.


    L’indennità ti spetta anche nel caso di biglietti acquistati in tutto o in parte con altro bonus da indennità ed è calcolata rispetto al prezzo complessivo dell'intera soluzione di viaggio*.


    *La soluzione di viaggio è proposta dai sistemi di vendita Trenitalia, e può contemplare l'utilizzo di uno o più servizi del trasporto nazionale in combinazione tra loro ("biglietto globale") e/o in combinazione con uno o più servizi del trasporto regionale ("biglietto globale misto"), acquistati contestualmente. Sono esclusi i treni del servizio internazionale o di altra impresa ferroviaria.  Ai fini del calcolo dell'indennità viene considerato l’orario di arrivo dell’intera soluzione di viaggio e, per i treni Regionali, l’orario di arrivo del treno selezionato in fase di acquisto. 

  • Indennità per ritardi compresi tra 30 e 59 minuti per le Frecce

    In caso di ritardo in arrivo dei treni FrecciarossaFrecciargento e Frecciabianca, compreso tra i 30 e i 59 minuti, Trenitalia ti riconosce come indennizzo un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto che potrà essere utilizzato entro 12 mesi per l’acquisto di un nuovo biglietto.

    Il Bonus non si cumula con l’indennità riconosciuta in caso di ritardo superiore a 60 minuti né con indennità di altra tipologia.

  • Quando e come chiedere l’indennità per i treni nazionali

    Puoi richiedere l'indennità decorse 24 ore dall’effettuazione del viaggio e fino a dodici mesi successivi alla data in cui si è verificato il ritardo  o dalla scadenza dell’abbonamento (del pass o delle altre specifiche tessere), nelle seguneti modalità:

    • compilando l’apposito web form disponibile su questo sito;
    • su questo sito, solo per i biglietti acquistati on line o su app, utilizzando la funzionalità “Richiedi Indennizzo”  disponibile dopo aver richiamato il dettaglio del viaggio o dall'area riservata;
    • all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto;
    • presso qualsiasi biglietteria;
    • al Call Center, solo per i biglietti acquistati  tramite il Call Center o su questo sito e app.

  • Indennità per ritardo per i viaggiatori del trasporto regionale

    Nel caso di ritardo tra il luogo di partenza e il luogo di destinazione indicati sul biglietto di corsa semplice, a tariffa 39, 39/AS e “biglietti globali misti”, è possibile chiedere un’indennità pari al:

    • 25% del prezzo del biglietto in caso di ritardo compreso tra 60 e 119 minuti (tale indennità è riconosciuta per biglietti pari almeno a €16,00);
    • 50% del prezzo del biglietto in caso di ritardo pari o superiore a 120 minuti (tale indennità è riconosciuta per biglietti pari almeno a €8,00).

     

    La richiesta di indennità può essere inoltrata esclusivamente per biglietti in cui è indicata l’origine e la destinazione.

    Puoi chiedere l'indennità compilando il modulo disponibile in biglietteria e su questo sito, spedendolo per posta alla Direzione Regionale/Provinciale competente per la località di destinazione del viaggio, entro e non oltre 1 anno dall’evento, allegando il biglietto in originale obliterato alla partenza e all’arrivo o, in caso di biglietto elettronico, la stampa cartacea in Pdf.