Licia Colò: viaggiare sempre e con ottimismo

La popolare presentatrice alla scoperta della bellezza del mondo

di Francesca Ventre

Uno studio colorato e vivace accoglie la trasmissione Il mondo insieme, ogni domenica alle 15.20 su TV 2000. Guida infaticabile e sempre sorridente Licia Colò, accompagnata da tanti amici e specialisti di viaggio. Tante località scorrono sul piccolo schermo per far sognare luoghi lontani, e per suggerire mete meravigliose a pochi chilometri da casa e raggiungibili spendendo poco.     

Un mix tra destinazioni esotiche che fanno sempre colpo, idee low cost, attenzione per l’ambiente, ma anche storie umane...
Per prima cosa vengono le storie delle persone, soprattutto di quelle normali con esperienze eccezionali che in tv hanno poco spazio. E poi, è nota la mia forte attenzione per l’ambiente. La Terra è una casa comune, dove conviviamo con animali e piante. Purtroppo l’inquinamento è democratico: colpisce tutti. E noi non possiamo rimanere senza respirare.

Ottimismo è la parola d’ordine che ti accompagna?
È il must della trasmissione. La sua mancanza in questo Paese è una malattia non solo degli anziani, ma anche dei giovani. Credo sia letale, perché crea depressione e sconforto. L’ottimismo, invece, è un modo di vivere. Anche in viaggio: che noia la lamentela! Il mio consiglio è aprire gli occhi e accendere i riflettori su quanto c’è di buono.    

Questa sensibilità è legata anche al fatto che il programma va in onda su TV 2000?
Mi viene naturale propormi così. Se è vero che per vari motivi, di sicurezza e di possibilità economiche, molti posti da una ventina d’anni non sono più visitabili, dobbiamo investire sulla positività per ciò che si può vedere.

Spazio anche per iniziative di volontariato e solidarietà?
In tv si parla poco del mondo del volontariato, anche laico. Noi diamo spazio a persone che dedicano la propria vita agli altri. Io non ne sarei capace e le ammiro molto.     

Gli itinerari in Italia: trovi che a volte ci si dimentichi del nostro Paese a favore dell’estero?
Molti, anche per necessità, stanno imparando a riscoprire l’Italia. Sono convinta che il nostro sia il Paese più bello del mondo. Il vero lusso nella vita concitata di oggi è il tempo. È bello viaggiare lentamente per godersi lo spettacolo. Bisognerebbe investire in percorsi di ferrovia turistica.       

Tra i collaboratori fissi della trasmissione, ci sono Positivitrip, Francesco Di Blanca e Veronica Milano. Gli altri chi sono?
Davide Scarcella è il nostro Mr. Low Cost, Alessandro Antonio si occupa degli spostamenti lenti che permettono di arrivare dappertutto. Luca Bracali è un grande fotografo. E partecipano tanti travel blogger che ci inviano mini reportage. Abbiamo una community molto forte e siamo seguiti da una fascia di età tra i 25 e i 35 anni.  

Ti diverti in studio?
Il programma è la mia creatura. Ho vicino tanti giovani e molto entusiasmo. Il mondo insieme non è solo un titolo, ma una filosofia di vita.   

Il più bel posto che hai visto all’estero? E in Italia?
Penso che i posti più belli siano quelli ancora da scoprire: mi è successo qualche anno fa con Lucca. La Sicilia mi piace anche per il cibo e il calore della gente. All’estero preferisco i luoghi naturalistici e in questo periodo il Nord Europa.   

NOTE 29 del 6 dicembre 2018