Torna Su / Back to top Torna Su / Back to top

Escher a Firenze: Frecciarossa treno ufficiale

50% di sconto sul biglietto di ingresso per i clienti delle Frecce

Dal 20 ottobre 2022 al 26 marzo 2023, Museo degli Innocenti, Firenze

Raggiungi Firenze con Le Frecce e visita la mostra di Escher per un viaggio nel meraviglioso mondo dell’arte. Per te uno sconto del 50% sul biglietto di ingresso al Museo degli Innocenti, dove si terrà la mostra dedicata all’artista olandese!

Scoperto dal grande pubblico negli ultimi anni, Escher è diventato uno degli artisti più amati in tutto il mondo, tanto che le mostre a lui dedicate hanno battuto ogni record di visitatori.
La mostra di Escher si configura come il primo grande evento espositivo all'interno del complesso monumentale - progettato da Filippo Brunelleschi - che ospita il meraviglioso e ricchissimo Museo degli Innocenti.

  • Come ottenere lo sconto

    Per usufruire dello sconto sul biglietto d’ingresso è necessario esibire presso la biglietteria della mostra il biglietto Frecciarossa o Frecciargento con destinazione Firenze e con data antecedente di massimo 2 giorni rispetto l’ingresso al Museo.

    L’offerta è valida fino al 26 marzo 2023.

  • La mostra

    Un’antologica - con circa 200 opere e i lavori più rappresentativi che lo hanno reso celebre in tutto il mondo - che racconta il genio dell’artista olandese con le opere più iconiche della sua produzione quali Mano con sfera riflettente (1935), Vincolo d’unione (1956), Metamorfosi II (1939), Giorno e notte (1938) e la serie degli Emblemata, che appartengono all’immaginario comune riferibile al grande artista.

    Tra arte, matematica, scienza, fisica, natura e design la mostra di Escher è un evento unico per conoscere più da vicino un artista inquieto, riservato ma indubbiamente geniale e per misurarsi attivamente con i tantissimi paradossi prospettici, geometrici e compositivi che stanno alla base delle sue opere e che ancora oggi continuano a ispirare generazioni di nuovi artisti in ogni campo.

    Per informazioni: www.arthemisia.it