Come richiedere il rimborso per i biglietti di corsa semplice e gli abbonamenti regionali e sovraregionali


  • Rimborso dei biglietti di corsa semplice

    Per biglietti di corsa semplice acquistati dal 24 febbraio è previsto il rimborso integrale a favore dei clienti - per qualsiasi viaggio - rientranti nelle casistiche del DL del 02/03/2020 n. 9:

    a) quarantena o permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva da parte dell’autorità sanitaria competente con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di quarantena o permanenza domiciliare;

    b) essere residente, domiciliato o destinatario di un provvedimento di divieto di allontanamento nelle aree interessate dal contagio, come individuate dai D.P.C.M. adottati ai sensi dell'articolo 3 del d.l. n. 6/2020, con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di efficacia dei predetti decreti;

    c) soggetti risultati positivi al virus COVID-19 con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di permanenza domiciliare, quarantena o ricovero;

    d) aver programmato soggiorni o viaggi con partenza o arrivo nelle aree interessate dal contagio, come individuate dai decreti adottati dal Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi del d.l. n. 6/2020, con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di efficacia dei predetti decreti;

    e) aver programmato viaggi per la partecipazione a gite scolastiche, concorsi pubblici o procedure di selezione pubblica, manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, eventi e ogni forma di riunione annullati, sospesi o rinviati dalle autorità competenti con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di efficacia dei predetti provvedimenti;

    f) aver acquistato in Italia biglietti per viaggi in Stati esteri, dove sia impedito o vietato l’arrivo in ragione della situazione emergenziale epidemiologica da COVID-19.

    ll rimborso dei biglietti può essere richiesto, in biglietteria (quando riattivate) o inviando il modulo via posta o via mail alle Direzioni Regionali/Provinciali di competenza della località di arrivo del viaggio  Scarica il modulo, entro 30 giorni decorrenti :

    • dalla cessazione delle situazioni di cui alle lettere da a) a d);
    • dall'annullamento, sospensione o rinvio degli eventi di cui alla lettera e);
    • dalla data prevista per la partenza, nell'ipotesi riportata alla lettera f).


    Per l'Alto Adige scarica il modulo in lingua tedesca/Formular in deutscher Sprache

    Per tutte le richieste di rimborso per motivi propri (indipendenti quindi dal covid-19) si procede come previsto al punto 8 Rimborsi ed indennità – Parte III Trasporto Regionale delle Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri.


  • Rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale con applicazione sovraregionale per Covid-19

    Come definito dalla Commissione Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio della Conferenza delle Regioni e Province Autonome è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali con applicazione sovraregionale di Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 31 dicembre 2020.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativi al periodo di emergenza compreso tra il 23 febbraio e il 3 giugno 2020, durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato. L’utente nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

    Il rimborso avverrà tramite un voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di abbonamenti regionali con applicazione sovraregionale con la medesima Origine-destinazione di quello rimborsato, in unica soluzione e entro 12 mesi dalla data di emissione.

    Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore.

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’artt. 46 e 47 DPR 445/2000 relativa al mancato utilizzo dell’abbonamento e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo della Direzione Regionale/Provinciale di competenza della stazione di arrivo del viaggio;
    • presso le Biglietterie di Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria all’indirizzo della Direzione Regionale/Provinciale di competenza della stazione di arrivo del viaggio.


    Per l’invio tramite posta o e-mail fa fede la data di invio della richiesta.

    Per gli abbonamenti Trenitalia con la stazione di arrivo nelle regioni Lombardia ed Emilia Romagna la richiesta dovrà essere inviata alla Direzione Regionale/Provinciale Trenitalia di competenza della stazione di partenza. Laddove le stazioni di partenza e arrivo ricadano entrambe in Lombardia ed Emilia Romagna la richiesta va inviata ad una delle Direzioni Regionali/Provinciali limitrofe.


    Scarica qui gli indirizzi e le email delle Direzioni Regionali/Provinciali:

    Scarica qui i moduli:


  • Abruzzo: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale per Covid-19

    Come definito dalla Regione Abruzzo con la DGR n.493/2020 fino al 10 settembre 2020 è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali di Trenitalia in Regione Abruzzo.

    In particolare sono rimborsabili:

    • Abbonamenti mensili validi per il mese di marzo 2020
    • Abbonamenti annuali validi nel periodo 6 marzo – 10 giugno 2020.

     

    Il rimborso avverrà attraverso un voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato entro 12 mesi dalla data di emissione presso la biglietteria individuata nel modulo di richiesta.

    Il rimborso può essere erogato in “contanti” – su apposita richiesta – esclusivamente agli appartenenti alle seguenti categorie:

    • studenti al termine del ciclo scolastico (scuole secondarie di II grado) o Universitario che presentino apposita attestazione da parte dell’Istituto scolastico / universitario nonché studenti che presentino apposita attestazione di cambio sede di istituto;
    • lavoratori che hanno cessato la propria attività/rapporto di lavoro che presentino apposita attestazione (comunicazione cessazione attività alla agenzia delle entrate /comunicazione datoriale di cessato rapporto di lavoro).

     

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare per ciascun abbonamento la dichiarazione sostitutiva (per studenti e per tutti gli altri abbonati) e il modulo di richiesta da consegnare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento e del documento d’identità:

    • tramite e-mail direzione.abruzzo@trenitalia.it;
    • presso le biglietterie, che provvedono tempestivamente all’inoltro alla DR Abruzzo;
    • tramite posta ordinaria, a Trenitalia – Direzione Regionale Abruzzo, via Enzo Ferrari 65124 Pescara.


    Scarica qui i moduli:


  • Campania: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Campania, con nota prot. PG/2020/0400443 del 2 settembre 2020, fino al 31 dicembre 2020 è possibile procedere alla richiesta del rimborso per gli abbonamenti mensili e annuali regionali di Trenitalia a tariffa 40/5/Campania ed a tariffa 14/Campania.

    In particolare sono rimborsabili:

    • i mensili validi per il mese di Marzo 2020;
    • gli annuali con scadenza al 31 Marzo 2020;
    • gli annuali nel cui periodo di validità siano compresi i mesi di Marzo ed Aprile 2020.


    Il rimborso avverrà con le seguenti modalità:

    • Al beneficiario, in possesso di abbonamento mensile valido per il mese di Marzo 2020 o di un abbonamento annuale con scadenza mese di Marzo 2020, sarà rilasciata al medesimo intestatario una comunicazione da considerare credenziale che dovrà essere consegnata in originale o in copia cartacea (se ricevute per email) alla Biglietteria prescelta per il ritiro di un nuovo abbonamento mensile valido per un mese solare e per la stessa tratta dell’abbonamento oggetto di rimborso.
    • Al beneficiario, in possesso di un abbonamento annuale nella cui validità siano compresi i mesi di Marzo ed Aprile 2020, saranno rilasciate al medesimo intestatario due comunicazioni da considerare credenziali che dovranno essere consegnate in originale o in copia cartacea (se ricevuta per email) alla Biglietteria prescelta per il ritiro complessivo di due nuovi abbonamenti mensili solari con validità consecutiva e per la stessa tratta dell’abbonamento oggetto di rimborso.


    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: rimborsi.drCampania@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie;
    • tramite posta ordinaria all’indirizzo: Trenitalia - Direzione Regionale Campania, Corso Novara, 10 - 80143 Napoli.

     

    Nel modulo di richiesta il cliente dovrà indicare il/i mesi di proroga che, per i necessari tempi di lavorazione, potranno decorrere non prima del secondo mese successivo a quello della richiesta (Es. richiesta entro Settembre 2020 - validità non prima del mese di Novembre 2020; richiesta entro Novembre 2020-validità non prima del mese di Gennaio 2021). Il ritiro del nuovo abbonamento può avvenire a partire dal giorno 25 del mese precedente a quello prescelto. Nel modulo inoltre il cliente dovrà indicare la Biglietteria presso la quale intende ritirare il/i nuovo/i abbonamento/i.

    La scadenza degli abbonamenti rilasciati in proroga non potrà essere oltre il 31 dicembre 2021.

    Scarica qui i moduli:


  • Emilia Romagna: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Emilia-Romagna con la DGR n.893 del 20 Luglio 2020, fino al 30 novembre 2020 è possibile procedere alla richiesta di voucher come rimborso per mancato utilizzo degli abbonamenti regionali di Trenitalia Tper  in Regione Emilia-Romagna, compilando online la dichiarazione sostitutiva.

    Il voucher potrà essere richiesto online esclusivamente sul sito di Trenitalia Tper

    Possono richiede il voucher i possessori di abbonamenti (con o senza integrazione dei mezzi urbani) che abbiano origine e destinazione all’interno della Regione Emilia-Romagna, ovvero:

    • Abbonamenti annuali (periodo 08  Marzo - 17 Maggio 2020)
    • Abbonamenti annuali studenti (periodo 23 Febbraio - 03 Giugno 2020)
    • Abbonamenti mensili di Marzo 2020, se acquistati prima del giorno 08 Marzo 2020

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativamente al periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo, in relazione al periodo di divieto di spostamento, che l’abbonato nella dichiarazione sostitutiva online dovrà dichiarare.

    Il voucher avrà uni importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio di Trenitalia Tper, in unica soluzione, entro un anno dalla data di emissione, presso la biglietteria scelta in fase di compilazione della domanda.

    Per poter procedere con la richiesta del voucher online, è opportuno avere a portata di mano:

    • la Carta Unica e il Promemoria di Viaggio, oppure l’abbonamento cartaceo.
    • Per i titolari di Carta Unica con caricato l’abbonamento al suo interno, durante la fase di richiesta del voucher, si dovrà inserire il numero del titolo dell’abbonamento (indicato nel Promemoria di Viaggio) ed il numero di serie della Carta.

    Per i titolari di un abbonamento cartaceo, sarà sufficiente inserire il codice dell’abbonamento, indicato nella parte inferiore del tagliando. 

    Scarica qui i moduli:


  • Friuli Venezia Giulia: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con la DGR n.1238 del 07.08.2020 fino al 30 novembre 2020 è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia con origine e destinazione entrambe comprese nell’ambito dei confini regionali, estesi alle località di Portogruaro e Teglio Veneto.

    In particolare, sono rimborsabili gli abbonamenti:

    • mensili validi per il mese di marzo 2020
    • annuali, con un massimo di 2/12 del valore dell’abbonamento
    • annuali scolastici, con un massimo di 3/10 del valore dell’abbonamento
    • annuali scolastici residenti FVG, con un massimo di 3/10 del valore dell’abbonamento.


    Il rimborso avverrà tramite voucher: l’importo del voucher sarà calcolato in misura proporzionale in giorni di mancato utilizzo tra il periodo di non utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio, se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Il voucher potrà essere utilizzato entro il 31/12/2020 e sarà spendibile, in un’unica transazione, solo nella biglietteria indicata nel modulo di richiesta. Qualora non si spenda l’intero valore del voucher, la differenza non potrà essere recuperata in alcun modo.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: rimborsi.friuli@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria, all’indirizzo: Trenitalia - Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia, via Giulio Cesare, 5 - 34123 Trieste.


    Scarica qui i moduli:


  • Lazio: rimborso per mancato o parziale utilizzo degli abbonamenti integrati Metrebus per Covid-19

    Come definito dalla Regione Lazio con le linee guida del 24 luglio, fino al 30 settembre 2020 è possibile procedere alla richiesta del rimborso per il mancato o parziale utilizzo degli abbonamenti a tariffa integrata Metrebus.

    Il rimborso avverrà attraverso l’emissione di un voucher oppure con il prolungamento della validità del proprio abbonamento. Il rimborso potrà essere richiesto online esclusivamente sul sito web dedicato: rimborsimetrebuscovid.atac.roma.it

    Il rimborso viene erogato per abbonamenti Metrebus mensili o annuali validi nei mesi di marzo e/o aprile 2020.


  • Liguria: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come indicato dalla Regione Liguria con le linee d’indirizzo emanate con nota prot. n. 252375 del 7 agosto 2020, fino al 31 ottobre 2020, è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali di Trenitalia a tariffa 40/9/Liguria.
    Le eventuali richieste di rimborso relative agli abbonamenti integrati Trenitalia/AMT e Trenitalia/ATP acquistati presso le biglietterie Trenitalia saranno inoltrate alle competenti Imprese di trasporto.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativamente al periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato, in relazione al periodo di emergenza compreso tra:

    -  il 23 febbraio e il 10 giugno, per gli abbonati studenti;
    -  l’8 marzo e il 17 maggio 2020 per gli altri abbonati.

    Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto in unica soluzione di biglietti o abbonamenti a tariffa regionale Liguria, entro 12 mesi dalla data di emissione;
    • con proroga di validità.


    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale in giorni di mancato utilizzo tra il periodo di non utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, devono essere compilati - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ed il modulo di richiesta da consegnare/inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla), unitamente al modulo di richiesta:

    • tramite e-mail, all’indirizzo: rimborsi.drli@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria, all’indirizzo: Trenitalia – Direzione Regionale Liguria, Via del Lagaccio, 3 - 16134 GENOVA.

     

    Scarica qui i moduli:


  • Marche: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Marche è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia e gli abbonamenti integrati TrenoMarcheBus acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 3 giugno 2021.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativi al periodo di emergenza compreso tra il 23 febbraio e il 3 giugno o per i soli studenti tra il 23 febbraio e il 6 giugno, durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato. L’utente nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

    Il rimborso avverrà tramite un voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di abbonamenti regionali Trenitalia all’interno della regione Marche in unica soluzione e entro 12 mesi dalla data di emissione. In caso di abbonamenti integrati TrenoMarcheBus, il voucher andrà utilizzato per un abbonamento equivalente per la medesima tratta. Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore.

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’ art 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail all’indirizzo: rimborsi.abbonamenti.Marche@trenitalia.it
    • presso le Biglietterie della Regione Marche;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia - Direzione Regionale Marche, Via Einaudi, 1 – 60125, Ancona.


    Scarica qui i moduli:


  • Piemonte: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale e integrato per Covid-19

    Come definito dalla Regione Piemonte/Agenzia per la Mobilità Piemontese è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia e gli abbonamenti integrati Formula e Piemonte Integrato acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 1° dicembre 2020.

    In particolare, sono rimborsabili gli abbonamenti mensili di marzo e i plurimensili studenti e annuali validi nel periodo di emergenza compreso tra il 10 marzo e il 17 maggio 2020, durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo, come da dichiarazione dell’abbonato. L’utente nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

    Il rimborso avverrà tramite un voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di abbonamenti regionali Trenitalia all’interno della regione Piemonte in unica soluzione e entro 12 mesi dalla data di emissione. In caso di abbonamenti integrati, il voucher andrà utilizzato per un abbonamento integrato.

    Nel caso in cui il cliente dichiari di essere impossibilitato ad utilizzare il voucher per l’acquisizione di un nuovo abbonamento, potrà acquistare biglietti di corsa semplice Trenitalia a tariffa regionale Piemonte 39/13/Piemonte.

    Il voucher può essere richiesto dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore.

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo dichiarati dal cliente nel periodo compreso tra il 10 marzo e il 17 maggio e il periodo di validità dell’abbonamento. Ad esempio, per l’abbonamento mensile di marzo, che aveva una validità di 31 giorni, se il cliente dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni (tra il 10 ed il 31 marzo), il rimborso come voucher sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento e/o del fronte/retro della smartcard su cui è stato caricato l’abbonamento oggetto del rimborso da rete vendita Trenitalia (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: direzione.piemonte@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie di Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria all’indirizzo: Trenitalia S.p.A. - Direzione Regionale Piemonte, via Nizza 8 bis, 10125 Torino.


    Scarica qui i moduli:


  • Provincia Autonoma di Trento: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Provincia Autonoma di Trento con la Deliberazione di Giunta Provinciale n. 1181/2020 del 7 Agosto p.v.  fino al 30 dicembre 2020 è possibile procedere alla richiesta del rimborso per il mancato o parziale utilizzo degli abbonamenti a tariffa integrata provinciale.

    Il rimborso avverrà attraverso un voucher consistente in un abbonamento mensile di libera circolazione provinciale. Il voucher potrà essere richiesto online esclusivamente sul sito di Trentino Trasporti (www.trentinotrasporti.it), così come poi  - presso gli sportelli di Trentino Trasporti - la richiesta dell’abbonamento mensile gratuito.  

    L’abbonamento gratuito può essere richiesto fino al 30/12/2020 dal titolare dell’abbonamento (o dal genitore in caso di minorenne) ed è utilizzabile entro il 30/09/2021. Il voucher non è cedibile.

    Gli aventi diritto al rimborso sono:

    • Abbonati mensili urbani e extraurbani lavoratori e studenti universitari extra UNITN
      Se in possesso di abbonamento mensile con scadenza dopo il 10 marzo 2020 hanno diritto a n. 1  voucher consistente in un abbonamento mensile di libera circolazione provinciale.

    • Abbonati annuali/semestrali urbani e extraurbani lavoratori e studenti universitari extra UNITN
      Se in possesso di abbonamento annuale/semestrale con scadenza dopo il 10 marzo 2020 ed entro il 10 aprile 2020 hanno diritto a n. 1 voucher consistente in un abbonamento mensile di libera circolazione provinciale.
      Se in possesso di abbonamento annuale/semestrale con scadenza dopo il 10 aprile 2020 hanno diritto a n. 2 voucher consistenti in due abbonamenti mensili di libera circolazione provinciale da usufruire anche separatamente.

    • Studenti iscritti all’ultimo anno di scuola superiore nell’anno scolastico 2019/2020.


  • Puglia: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale per Covid-19

    Come definito dalla Regione Puglia è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia a tariffa regionale Puglia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 31 dicembre 2020.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativi al periodo di emergenza compreso tra il 10 marzo e il 17 maggio 2020, durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato. L’utente nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

     Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio regionali Trenitalia all’interno della regione Puglia in unica soluzione e entro 12 mesi dalla data di emissione. Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore;
    • proroga di validità per un periodo corrispondente a quello durante il quale non è stato possibile utilizzare l’abbonamento, con scadenza entro il 31 dicembre 2021;
    • in alternativa, l’abbonato potrà chiedere il ristoro di quanto non fruito con bonifico/assegno, mediante ritiro del denaro presso una biglietteria Trenitalia

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla), attraverso una delle seguenti modalità:

    • tramite e-mail, all’indirizzo: direzione.puglia@trenitalia.it
    • presso le Biglietterie Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia S.p.A. - Direzione Regionale Puglia, Via Giulio Petroni, 10/B – 70124 Bari.


    Scarica qui i moduli:


  • Toscana: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Toscana con la DGR n.1143 del 03.08.2020 fino al 15 ottobre 2020 è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia e gli abbonamenti integrati Pegaso e Unico Metropolitano acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia in Regione Toscana.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativamente al periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato, in relazione al periodo di emergenza compreso tra il 9 marzo e il 15 ottobre 2020. L’abbonato nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

    Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio Trenitalia in unica soluzione, entro 12 mesi dalla data di emissione;
    • con proroga di validità dell’abbonamento non oltre il 15 ottobre 2021.


    In attuazione di quanto previsto dalla DGR 1143/2020 della Regione Toscana nel caso in cui il titolare del diritto al rimborso non avesse necessità di usufruire, nel periodo successivo alla richiesta, del servizio di trasporto, può richiedere il ristoro sotto forma di:

    • contanti presso una prescelta biglietteria Trenitalia della Toscana, compatibilmente alla disponibilità di cassa;
    • accredito tramite IBAN;
    • assegno;
    • altro, come ad esempio lo storno in fattura o la nota credito per gli abbonamenti del programma Mobility Welfare.


    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale in giorni di mancato utilizzo tra il periodo di non utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’ art 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail)e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail all’indirizzo: indennizzoabbonati.drt@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia - Direzione Regionale Toscana, Viale Spartaco Lavagnini, 58 - 50129 Firenze.


    Scarica qui i moduli:


  • Umbria: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Umbria è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia e gli abbonamenti integrati Umbria.GO acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 30 novembre 2020.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativi al periodo di emergenza compreso tra il 10 marzo e il 3 maggio o per i soli studenti tra il 5 marzo e il 9 giugno, durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato. L’utente nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

    Il rimborso avverrà tramite un voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di abbonamenti regionali Trenitalia all’interno della regione Umbria in unica soluzione e entro 12 mesi dalla data di emissione. In caso di abbonamenti integrati Umbria.GO, il voucher andrà utilizzato per un abbonamento integrato.

    Nel caso in cui il cliente dichiari di essere impossibilitato ad utilizzare il voucher per l’acquisizione di un nuovo abbonamento, potrà acquistare biglietti di corsa semplice Trenitalia a tariffa regionale Umbria 39/19, anche con applicazione sovraregionale 39/19 AS o biglietti (di uno – due o tre giorni) integrati Umbria.GO, se il rimborso è relativo ad un abbonamento integrato.

    Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore.

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: direzione.umbria@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie di Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria all’indirizzo: Trenitalia - Direzione Regionale Umbria, Piazza Vittorio Veneto, snc (area FS) – 06124 Perugia.


    Scarica qui i moduli:


  • Veneto: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Veneto, con nota prot. 328168 del 19 Agosto 2020, fino al 18 maggio 2021 è possibile procedere alla richiesta del rimborso per gli abbonamenti regionali di Trenitalia in Regione Veneto acquistati antecedentemente alla data del primo decreto di divieto di spostamento “lockdown”: 22 febbraio per il comune di Vo’ Euganeo, 8 marzo per le province di Venezia, Padova e Treviso e 10 marzo per le restanti province.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativamente al periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo, in relazione al periodo di divieto di spostamento, che l’abbonato nella dichiarazione sostitutiva dovrà dichiarare.

    Il periodo di riferimento individuato dai DL 6/2020 e DL 19/2020 è il seguente:

        - dal 22 febbraio per il comune di Vo’ Euganeo fino al 17 maggio 2020;
        - dall’8 marzo per le province di Venezia, Padova e Treviso fino al 17 maggio 2020;
        - dal 10 marzo per le restanti province fino al 17 maggio 2020.

    Il rimborso avverrà in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio a tariffa regionale Veneto e regionali con applicazione sovraregionale con origine o destinazione in Veneto, in unica soluzione, entro un anno dalla data di emissione;
    • con proroga di validità dell’abbonamento non oltre il 18 maggio 2021.
       

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale in giorni di mancato utilizzo tra il periodo di non utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: rimborsi.drVeneto@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie;
    • tramite posta ordinaria all’indirizzo: Trenitalia - Direzione Regionale Veneto, Sestiere Cannaregio, 2 – Venezia Centro - Ponte della Libertà - 30121 Venezia.