Torna Su / Back to top Torna Su / Back to top

Come richiedere il rimborso per i biglietti di corsa semplice e gli abbonamenti regionali e sovraregionali per Covid-19

Indice


  • Rimborso dei biglietti di corsa semplice

    Per biglietti di corsa semplice acquistati dal 24 febbraio è previsto il rimborso integrale a favore dei clienti - per qualsiasi viaggio - rientranti nelle casistiche del DL del 02/03/2020 n. 9:

    a) quarantena o permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva da parte dell’autorità sanitaria competente con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di quarantena o permanenza domiciliare;

    b) essere residente, domiciliato o destinatario di un provvedimento di divieto di allontanamento nelle aree interessate dal contagio, come individuate dai D.P.C.M. adottati ai sensi dell'articolo 3 del d.l. n. 6/2020, con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di efficacia dei predetti decreti;

    c) soggetti risultati positivi al virus COVID-19 con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di permanenza domiciliare, quarantena o ricovero;

    d) aver programmato soggiorni o viaggi con partenza o arrivo nelle aree interessate dal contagio, come individuate dai decreti adottati dal Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi del d.l. n. 6/2020, con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di efficacia dei predetti decreti;

    e) aver programmato viaggi per la partecipazione a gite scolastiche, concorsi pubblici o procedure di selezione pubblica, manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, eventi e ogni forma di riunione annullati, sospesi o rinviati dalle autorità competenti con riguardo ai biglietti acquistati per viaggiare nel periodo di efficacia dei predetti provvedimenti;

    f) aver acquistato in Italia biglietti per viaggi in Stati esteri, dove sia impedito o vietato l’arrivo in ragione della situazione emergenziale epidemiologica da COVID-19.

    ll rimborso dei biglietti può essere richiesto, in biglietteria (quando riattivate) o inviando il modulo via posta o via mail alle Direzioni Regionali/Provinciali di competenza della località di arrivo del viaggio. Scarica il modulo, entro 30 giorni decorrenti :

    • dalla cessazione delle situazioni di cui alle lettere da a) a d);
    • dall'annullamento, sospensione o rinvio degli eventi di cui alla lettera e);
    • dalla data prevista per la partenza, nell'ipotesi riportata alla lettera f).


    Per l'Alto Adige scarica il modulo in lingua tedesca/Formular in deutscher Sprache

    Per tutte le richieste di rimborso per motivi propri (indipendenti quindi dal covid-19) si procede come previsto al punto 8 Rimborsi ed indennità – Parte III Trasporto Regionale delle Condizioni Generali di Trasporto Passeggeri.


  • Rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale con applicazione sovraregionale per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Conferenza Stato Regioni il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 31 dicembre 2020.


  • Abruzzo: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Abruzzo il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 3 giugno 2021.


  • Basilicata: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Basilicata è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 31 maggio 2021.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativi al periodo corrispondente a quello durante il quale non è stato possibile l’utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato, in relazione al periodo di emergenza compreso tra il 10 marzo 2020 ed il 30 aprile 2021.

    Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio regionali Basilicata entro 12 mesi dalla data di emissione. Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore;
    • proroga di validità per un periodo corrispondente a quello durante il quale non è stato possibile utilizzare l’abbonamento, con scadenza entro il 31 maggio 2022.
       

    In alternativa, laddove non si avesse più la necessità di usufruire del servizio di trasporto l’abbonato potrà chiedere il ristoro di quanto non fruito con bonifico/assegno o mediante ritiro del denaro presso una biglietteria Trenitalia.

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: direzione.basilicata@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia S.p.A. - Direzione Regionale Basilicata, Viale Marconi, snc – c/o Stazione FS Potenza Centrale - 85100 Potenza.


    Scarica qui i moduli:


  • Calabria: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Calabria il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 novembre 2020.


  • Campania: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Campania il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 31 dicembre 2020.


  • Emilia Romagna: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Emilia Romagna il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 novembre 2020.


  • Friuli Venezia Giulia: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Friuli Venezia Giulia il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 novembre 2020.


  • Lazio: rimborso per mancato o parziale utilizzo degli abbonamenti integrati Metrebus per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Lazio il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 settembre 2020.


  • Liguria: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Liguria il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 31 ottobre 2020.


  • Marche: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Marche il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 3 giugno 2021.


  • Molise: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Come definito dalla Regione Molise in occasione della DGR n. 333 del 18/09/2020 e visto il DL 2 del 14 gennaio 2021 con il quale il Governo ha disposto la proroga dello stato di emergenza al 30 aprile 2021, oltre ulteriori misure per fronteggiare l'emergenza COVID-19 il termine per la presentazione delle richieste di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia prorogato al 15 maggio 2021.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativi al periodo corrispondente a quello durante il quale non è stato possibile l’utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato, in relazione al periodo di emergenza compreso tra il 10 marzo 2020 ed il 30 aprile 2021.

    Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio regionali Molise entro 12 mesi dalla data di emissione. Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore;
    • proroga di validità per un periodo corrispondente a quello durante il quale non è stato possibile utilizzare l’abbonamento, con scadenza entro il 15 maggio 2022.
       

    In alternativa, laddove non si avesse più la necessità di usufruire del servizio di trasporto l’abbonato potrà chiedere il ristoro di quanto non fruito in denaro (bonifico/assegno o ritiro in contanti presso una biglietteria Trenitalia).

    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale ai giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: direzione.molise@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia S.p.A. - Direzione Regionale Molise, Via Novelli, 2 – 86100 Campobasso.
       

    Scarica qui i moduli:


  • Piemonte: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale e integrato per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Piemonte il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 1° dicembre 2020.


  • Provincia Autonoma di Trento: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Provincia Autonoma di Trento il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 dicembre 2020.


  • Puglia: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Puglia il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 31 dicembre 2020.


  • Sardegna: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Sardegna il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 novembre 2020.


  • Sicilia: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento regionale per Covid-19

    Come definito dalla Regione Siciliana, è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia. La richiesta di rimborso può essere presentata entro il 31 agosto 2021.

    Hanno diritto al rimborso i possessori di abbonamenti settimanalimensili ed annuali (in base a quanto stabilito nei D.A. della Regione Siciliana nel periodo di riferimento tra il 6 marzo 2020 ed il 31 luglio 2021).

    L’utente dovrà indicare nella dichiarazione sostitutiva la motivazione del mancato utilizzo.

     Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all’ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio a tariffa regionale Sicilia, in più soluzioni fino ad esaurimento, entro 12 mesi dalla data di emissione. Il voucher può essere richiesto solo dal titolare dell’abbonamento e, in caso di minori, dal genitore/tutore del minore. Non è prevista comunque la restituzione della quota parte non utilizzata in contanti.
    • Proroga di validità per un periodo corrispondente a quello durante il quale non è stato possibile utilizzare l’abbonamento, utilizzabile entro 12 mesi dalla data di emissione.
    • Contanti, laddove il viaggiatore dichiari di non avere più la necessità di usufruire del servizio di trasporto. Il rimborso in contanti potrà avvenire con ritiro del denaro presso una biglietteria Trenitalia/assegno/bonifico.


    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale tra i giorni di mancato utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio: se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail) e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail, all’indirizzo: rimborsi.sicilia@trenitalia.it
    • presso le Biglietterie Trenitalia;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia – Direzione Regionale Sicilia, via Oreto Nuova-Fondo Alfano s.n.c., 90124 Palermo.

     

    Scarica qui i moduli:


  • Toscana: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Il termine per presentare la richiesta è scaduto.

    Come definito dalla Regione Toscana con la DGR n.1143 del 03.08.2020 fino al 31 gennaio 2021 è possibile procedere alla richiesta di rimborso per gli abbonamenti regionali Trenitalia e gli abbonamenti integrati Pegaso e Unico Metropolitano acquistati presso le biglietterie e i punti vendita Trenitalia in Regione Toscana.

    In particolare sono rimborsabili gli abbonamenti relativamente al periodo corrispondente a quello durante il quale non ne è stato possibile l'utilizzo come da dichiarazione dell’abbonato, in relazione al periodo di emergenza compreso tra il 9 marzo e il 31 gennaio 2021. L’abbonato nella dichiarazione sostitutiva dovrà indicare la motivazione del mancato utilizzo.

    Il rimborso potrà avvenire in una delle seguenti modalità:

    • voucher di importo pari all'ammontare del valore dei giorni non fruiti. Il voucher potrà essere utilizzato per l’acquisto di titoli di viaggio Trenitalia entro 12 mesi dalla data di emissione;
    • con proroga di validità dell’abbonamento non oltre il 31 gennaio 2022.


    In attuazione di quanto previsto dalla DGR 1143/2020 della Regione Toscana nel caso in cui il titolare del diritto al rimborso non avesse necessità di usufruire, nel periodo successivo alla richiesta, del servizio di trasporto, può richiedere il ristoro sotto forma di:

    • contanti presso una prescelta biglietteria Trenitalia della Toscana, compatibilmente alla disponibilità di cassa;
    • accredito tramite IBAN;
    • assegno;
    • altro, come ad esempio lo storno in fattura o la nota credito per gli abbonamenti del programma Mobility Welfare.


    Il rimborso sarà calcolato in misura proporzionale in giorni di mancato utilizzo tra il periodo di non utilizzo e il periodo di validità dell’abbonamento, in base a quanto indicato nella dichiarazione sostitutiva. Ad esempio se l’abbonamento mensile aveva una validità di 31 giorni e si dichiara di non averlo utilizzato per 10 giorni, il rimborso sarà pari a 10/31 del valore dell’abbonamento.

    Per i titoli di viaggio con validità oltre il 15 ottobre 2020, già parzialmente indennizzati, per l’ulteriore periodo di proroga dell’emergenza, il passeggero dovrà presentare una nuova richiesta corredata di tutta la documentazione ad esclusione del titolo di viaggio.

    Per richiedere il rimborso, il cliente deve compilare - per ciascun abbonamento - la dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’ art 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e il modulo di richiesta da consegnare o inviare a Trenitalia con allegata la fotocopia o la scannerizzazione o la foto dell’abbonamento (solo per richieste tramite mail)e del documento d’identità (salvo consegna in biglietteria attraverso identificazione e apposizione della firma sulla dichiarazione in presenza del dipendente addetto a riceverla):

    • tramite e-mail all’indirizzo: indennizzoabbonati.drt@trenitalia.it;
    • presso le Biglietterie;
    • tramite posta ordinaria a: Trenitalia - Direzione Regionale Toscana, Viale Spartaco Lavagnini, 58 - 50129 Firenze.


    Scarica qui i moduli:


  • Umbria: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Umbria il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 30 novembre 2020.


  • Valle d'Aosta: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Valle D’Aosta il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 31 dicembre 2020.


  • Veneto: rimborso per mancato o parziale utilizzo dell’abbonamento per Covid-19

    Si informa che ai sensi delle Linee Guida impartite dalla Regione Veneto il termine per la presentazione delle domande di rimborso causa Covid-19 è scaduto il 18 maggio 2021.