Twitter Facebook Linkedin

Il Sistema Musei in Comune di Roma

Il Sistema Museale di Roma Capitale è costituito da un insieme estremamente diversificato di luoghi museali e siti archeologici di grande valore artistico e storico.
Eventi e mostre temporanee contribuiscono a rendere il Sistema Musei Civici un unicum rispetto alle altre realtà italiane, con un’offerta di iniziative sempre nuove e rivolte a tutti i tipi di pubblico.

I soci CartaFRECCIA che raggiungono Roma con le Frecce posso usufruire della riduzione sul biglietto d'ingresso per sè e per un accompagnatore e del 10% di sconto nei bookshop.

Ingresso ridotto anche per gli abbonati regionali Lazio e per i possessori di un biglietto di corsa semplice direzione Roma.

  • I Musei

    Insieme ai Musei Capitolini, il museo pubblico più antico del mondo, fanno parte del Sistema, il Museo dell’Ara Pacis, progettato da Richard Meier e sede di importanti mostre, i Mercati di Traiano con il Museo dei Fori Imperiali. Il Sistema comprende poi  alcuni "tesori nascosti", piccoli musei con collezioni preziose come il Museo Napoleonico, il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, il Museo Carlo Bilotti, il Museo Pietro Canonica, il Museo delle Mura e altri ancora, tutti da scoprire.

    Maggiori informazioni su  www.museiincomuneroma.it o chiamando lo 060608.

  • Termini e condizioni

    La riduzione sul biglietto di ingresso verrà applicata presentando in biglietteria la propria CartaFRECCIA insieme al biglietto delle Frecce, in formato cartaceo o digitale, con destinazione Roma e data di viaggio antecedente al massimo di cinque giorni quella della visita.
    La riduzione viene estesa anche ad un accompagnatore.
    Il socio CartaFRECCIA avrà inoltre a disposizione uno sconto del 10% nei bookshop.

    La riduzione sul biglietto di ingresso sarà applicata anche presentando nelle biglietterie un abbonamento regionale Trenitalia Lazio (ad esclusione dell'integrato METREBUS) o il biglietto di corsa semplice con destinazione Roma valido lo stesso giorno della visita.

    Convenzione valida fino al 31 dicembre 2019