Twitter Facebook Linkedin

Filippo De Pisis

A distanza di quasi trent’anni dall’ultima esposizione milanese, fino al 1 marzo 2020, il Museo del Novecento di Milano dedica a Filippo de Pisis (1896 – 1956) una retrospettiva che mira a restituire la sensibilità pittorica dell’artista ferrarese e il ruolo di protagonista nell’esperienza della pittura italiana tra le due guerre.

Se hai la CartaFRECCIA e raggiungi Milano con le Frecce, puoi usufruire della promo 2x1 sul biglietto d’ingresso.

Biglietto d’ingresso ridotto anche se sei un abbonato al trasporto regionale di Piemonte, Emilia Romagna e Veneto, o se sei in possesso di un biglietto di corsa semplice con destinazione Milano.

  • Maggiori informazioni sulla promozione

    Per usufruire della promozione è necessario mostrare alla biglietteria:

    • la CartaFRECCIA e il biglietto Frecce con destinazione Milano, con data di viaggio antecedente al massimo 3 giorni la data di visita alla mostra.
    • l'abbonamento regionale valido per viaggiare in Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, o il biglietto di corsa semplice con destinazione Milano, con data di viaggio il giorno stesso della visita alla mostra.

  • La mostra

    L’esposizione presenta al pubblico oltre 90 dipinti, tra i più ‘lirici’ della sua produzione e provenienti dalle principali collezioni museali italiane. Le opere saranno esposte in un percorso cronologico – dagli esordi del 1919 in cui risuona l’eco dell’incontro con la pittura metafisica di de Chirico, fino al tempo drammatico dei lunghi ricoveri nella clinica psichiatrica di Villa Fiorita alla fine degli anni Quaranta  – con particolare attenzione ai luoghi che hanno ispirato la sua intensa ricerca espressiva.

    Maggiori informazioni