Caravaggio Napoli

Fino al 14 luglio 2019 il Museo e Real Bosco di Capodimonte ospita la mostra Caravaggio Napoli.  

Caravaggio visse a Napoli complessivamente 18 mesi tra il 1606 e il 1610. Mesi intensi e fondamentali per la sua vita e la sua produzione artistica, che tuttavia risultano meno noti del periodo trascorso a Roma.

L’incontro con la città, le relazioni che intrecciò con il panorama artistico locale, segnarono definitivamente il percorso di Caravaggio. L’intensa resa della passione e dell’istinto nei dipinti napoletani identifica, nella visione dei nostri contemporanei, l’immagine e la personalità dell’artista lombardo.

I soci CartaFRECCIA che raggiungeranno Napoli con le Frecce potranno usufruire di un biglietto ridotto per la Mostra o per la visita combinata Mostra+Museo.

La stessa agevolazione è prevista per i clienti del trasporto regionale Campania.

  • Termini e condizioni

    Per usufruire della riduzione sul biglietto di ingresso alla Mostra o sulla visita combinata Mostra+Museo è necessario presentare

    • la propria CartaFRECCIA e un biglietto delle Frecce con destinazione Napoli. Il biglietto delle Frecce deve avere una data di viaggio antecedente al massimo di 3 giorni rispetto alla data di visita alla mostra;
    • un abbonamento regionale Trenitalia Campania in corso di validità oppure un biglietto di corsa semplice con destinazione Napoli che abbia come data viaggio il giorno stesso della visita alla mostra.

     

    Promo valida fino al 14 luglio 2019

  • La mostra

    Napoli rappresenta una tappa fondamentale per la vita e per le opere di Caravaggio. L’intensa resa della passione e dell’istinto nei dipinti più iconici realizzati dal maestro durante il periodo napoletano identifica, nella visione dei nostri contemporanei, lo stile e la personalità dell’artista lombardo.

    La mostra approfondisce il periodo napoletano del pittore e l’eredità lasciata nella città partenopea, fondamentale alla costituzione della poetica barocca e alla diffusione del naturalismo caravaggesco nella pittura del XVII secolo in Europa.

    Attraverso un rigoroso approccio scientifico sono messe a confronto 6 opere del Merisi eseguite a Napoli e provenienti dai principali musei italiani e stranieri, e 22 dipinti di artisti napoletani, che ne registrano immediatamente la novità venendone travolti.

    L’esposizione costituisce un’occasione unica nel panorama delle molteplici iniziative espositive sull’opera di Caravaggio, per ragionare sullo scorcio, estremo ed affascinante, dell’esistenza dell’artista.

    La mostra è promossa dal Museo e Real Bosco di Capodimonte con la produzione e l’organizzazione di Electa.

    Per maggiori informazioni: www.museocapodimonte.beniculturali.it e www.electa.it