Pisa, Art & Book

Un weekend culturale tra il Festival del Libro e le opere del grande Surrealismo a Palazzo Blu

In cover Marcel Duchamp L.H.O.O.Q. (1930), © Succession Marcel Duchamp, by SIAE 2018

di Alessia Tozzi

La città della Torre pendente, nel fine settimana del 10 e 11 novembre, diventa pit stop ideale per coloro che vogliono passare una giornata col naso fra le pagine di un buon libro o perdersi nei capolavori iconici dei maestri surrealisti.
Sul lungarno pisano, Palazzo Blu ospita infatti, fino al 17 febbraio 2019, la mostra Da Magritte a Duchamp. 1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou. Una rassegna che racconta in 90 opere straordinarie un movimento composito e contraddittorio, estremista e sovversivo, in uno dei momenti di massima creatività rivoluzionaria. In esposizione non solo le opere di Magritte, Dalì e Max Ernst, ma anche le fotografie di Man Ray, le sculture di Giacometti, gli scritti di Breton e molto altro. Tutto direttamente dal Beaubourg parigino.
Inclusione ed Europa sono invece le parole chiave del Pisa Book Festival 2018, il tradizionale appuntamento con i libri, al Palazzo dei Congressi dal 9 all’11 novembre. Sempre più indie e internazionale, la 16esima edizione prevede un’ampia offerta culturale che spazia dai romanzi all’attualità, dalla storia alla musica, fino all’arte e allo sport. E poi i dibattiti con gli autori di 150 case editrici indipendenti, le masterclass di scrittura e traduzione letteraria, una nuova sezione dedicata alla poesia e tanti scrittori europei tra gli ospiti, come Domingo Villar e Lorenzo Silva il sabato o Ester Garcia e José Maria Micò, la domenica. Ma anche approfondimenti di attualità come quelli sulla lotta alle mafie o sul cyberbullismo.
Per i clienti regionali Trenitalia ingresso scontato al Festival.

NOTE 25 dell’8 novembre 2018